Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0321415
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
739
201
1964
2205
7920
9144
321415

Pubblicato il modello (DA1) per la definizione agevolata di adesione alla rottamazione dei ruoli prevista dall’articolo 6 del D.L.193 del 22/10/2016.Il citato articolo prevede la possibilità di definire i ruoli compresi nel periodo 2000-2015.Possono essere oggetto di definizione tutti i ruoli a prescindere dall’ente creditore ,compresi quelli relativi alle violazioni del codice della strada. Ne sono esclusi i soli ruoli espressamente previsti dal comma 10 dello stesso articolo 6 derivanti da accertamenti esecutivi dell’agenzia delle dogane e monopolio di stato, e avvisi di addebito inps Per la definizione è previsto il versamento delle sole somme iscritte a ruolo più gli interessi, l’aggio dovuto alla società di riscossione e i diritti di notifica (non saranno dovute le sanzioni). Per le multe stradali invece, non si pagheranno solo gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.Coloro che intendono avvalersi della definizione agevolata devono manifestare ,con la presentazione dell'istanza entro il 23/01/2017 del suddetto modello DA1 predisposto dalla società equitalia,la propria volontà alla rinuncia del contenzioso in corso per i ruoli di cui si chiede la definizione.

Possono aderire alla sanatoria anche coloro che hanno in corso una rateizzazione a condizione che risultano versate tutte le rate dal 01/10/2016 al 31/12/2016.Il modello compilato e sottoscritto con allegato un documento di identità, va presentato
1- direttamente allo sportello della società Equitalia
2- Mediante posta certificata (PEC) della Direzione Regionale Equitalia -servizio riscossioni identificato nell’elenco allegato al modulo
Con la presentazione del suddetto modello, equitalia provvederà alla sospensione di qualsiasi procedura esecutiva in corso e non potrà intraprende alcuna azione per la riscossione coattiva relativa ai suddetti ruoli. Restano validi eventuali fermi amministrativi o iscrizioni di ipoteche avvenute in data antecedenti la presentazione dell’istanza. Per quanto concerne il pagamento il decreto prevede che lo stesso può avvenire in unica soluzione o in quattro rate di cui le prime 3 entro il 15/12/2017 e la quarta entro il 15/03/2018 direttamente presso lo sportello esattoriale, o con bonifici o bollettini postali precompilati. Equitalia comunicherà al debitore l’ammontare complessivo delle somme dovute, la scadenza delle eventuali rate e invierà i relativi bollettini di pagamento entro il 24/04/2017
Scarica il modello : Mod_DA1