Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0321409
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
733
201
1958
2205
7914
9144
321409

La legge 190/2014 (legge di stabilità) ha introdotto a decorrere dal 01/01/2015 il nuovo regime forfettario applicabile alle persone fisiche esercenti attività di impresa  arti o professione  di piccole dimensioni che possiedono i requisiti previsti dai commi 54 a 89 dell’articolo 1 stabilendo per questi ultimi (comma 64 ) la tassazione del reddito con un’imposta sostitutiva del 15% da applicarsi al reddito determinato non più come differenza tra costi e ricavi ma con l’applicazione sui ricavi conseguiti dei coefficienti di redditività previsti dall’allegato 4 e  diversificati sulla base del codice attività ( codici  Ateco.) Con la risoluzione del 11/06/2015 n. 59/E sono stati istituiti  tre nuovi codici tributo da utilizzare per i versamenti dell’acconto, saldo ,addizionali e Irap  dovute  dai suddetti contribuenti da indicare nella sezione erario del modello F24. I nuovi codici di versamento  sono i seguenti :
"1790" denominato "Imposta sostitutiva sul regime forfetario - Acconto prima rata - art.1, c. 64, legge  n. 190/2014";
"1791" denominato Imposta sostitutiva sul regime forfetario - Acconto seconda rata o in unica soluzione - art.1, c.64, legge n. 190/2014";

"1792" denominato Imposta sostitutiva sul regime forfetario -Saldo - art.1, c.64, legge n. 190/2014".
La  risoluzione precisa che in sede di compilazione del modello F24 i suddetti codici vanno indicati nella sezione Erario e che il codice relativo al saldo (codice 1792) è utilizzabile anche per  eventuali somme in compensazione (importi a credito ), mentre nel caso di pagamento rateizzato il relativo campo va compilato nel formato NNRR  indicando cioè  il numero della rata e quello delle rate complessive prescelte (ad esempio in caso di versamento in n.3 rate va indicato 01/03 per la prima ,02/03 per la seconda e 03/03 per la terza)  mentre andrà indicato 01/01 nel caso di versamento in unica  soluzione.
Il testo della risoluzione è scaricabile sul sito dell’agenzia  o al seguente indirizzo: Risoluzione 59/E