Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0344171
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
99
133
2445
2445
9837
11056
344171

Con la circolare N.26 del 04.02.2015 l'inps ha reso noto il nuovo minimale contributivo e le aliquote da applicare per l'anno 2015 stabilito in ai fini della contribuzione IVS dovuta dagli artigiani e commercianti . Il nuovo minimale è pari a €.15.548,00 determinato sulla base del nuovo minimale giornaliero stabilito in €.47,68.(circolare 11 del 23/01/2015) .L'importo del nuovo minimale è ottenuto moltiplicando il minimale giornaliero di retribuzione in vigore al 1° gennaio 2015 (€47,68) per 312 ed aggiungendo al prodotto l'importo fisso di € 671,39 così come disposto dall'art. 6 della legge 31 dicembre 1991, n. 415 e il contributo maternità nella misura di € 7,44 previsto dall'art 49 comma 1 della legge 488/99 per € ( 0,62 x 12) .Le aliquote  sono state determinate nella misura del 22.65% per gli artigiani e al 22,74% per i commercianti .Dal 2013, l'inps non invia più le comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento e , tali informazioni possono essere facilmente prelevate dal cassetto previdenziale, a cura del contribuente munito di codice pin o di un suo delegato, nella sezione “Dati del mod. F24” Per coloro che non sono dotati di tale codice è inoltre possibile avvalersi del servizio online messo a disposizione dall'ente " calcolo della codeline" al

Pubblichiamo la tabella dei nuovi minimi contributi in vigore dal 01.01.2014 per i lavoratori domestici. Come reso noto dall'inps con la circolare 23 del 10.02.2013 gli stessi sono stati rideterminati tenuto conto delle variazioni dell'indice istat comunicato del 1,1%.Con la suddetta circolare lo stesso istituto hà precisato in merito al contributo CUAF che lo stesso non è dovuto solo per i rapporti di lavoro instaurato tra i coniugi e che tale rapporto è possibile soltanto se il coniuge beneficia dell'indennità di accompagnamento. Ulteriori chiarimenti vengono forniti per quando riguarda il rimborso del contributo aggiuntivo dell'1,4% introdotto dalla legge Fornero sui rapporti di lavoro part-time e rimborsabile in caso di trasformazione del rapporto a tempo pieno.
L'inps fa presente che la richiesta di rimborso va inviata telematicamente attraverso uno dei seguenti canali:
* WEB - servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;

Con la circolare N.19 del 04.02.2014 l'inps ha reso noto le aliquote da applicare per l'anno 2014 ai fini della contribuzione IVS dovuta dagli artigiani e commercianti nonchè il relativo reddito minimo di riferimento determinato sulla base del nuovo minimale giornaliero stabilito in €.47,58 e pari a €.15.516,00 ottenuto moltiplicando il minimale giornaliero di retribuzione in vigore al 1° gennaio 2014 (€47,58) per 312 ed aggiungendo al prodotto l'importo di € 671,39 così come disposto dall'art. 6 della legge 31 dicembre 1991, n. 415.A tale importo va aggiunto il contributo maternità nella misura di € 0,62 mensili come previsto dall'art 49 comma 1 della legge 488/99 per un totale di € 7,44 ( 0,62 x 12) .Si ricorda che già dall’anno 2013, l'inps non invia più le comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento in quanto le medesime informazioni sono state inserite nel cassetto previdenziale e possono essere facilmente prelevate, a cura del contribuente munito di codice pin o di un suo delegato, nella sezione “Dati del mod. F24”

Con la circolare 24 del 08.02.2013 , l'inps ha reso noto i minimali di reddito per artigiani e commercianti ai fini della la contribuzione,comunicando che l’Istituto, a partire dall’anno 2013, non invierà più le comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento in quanto le medesime informazioni potranno essere facilmente prelevate, a cura del contribuente munito di codice pin o di un suo delegato, tramite il Cassetto previdenziale nella sezione “Dati del mod. F24” Per l'anno 2013, il reddito minimo annuo da prendere in considerazione ai fini del calcolo del contributo IVS dovuto dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali è pari a € 15.357,00 ottenuto moltiplicando il minimale giornaliero di retribuzione degli operai dei settori artigianato e commercio in vigore al 1° gennaio 2013 (€47,07) per 312 ed aggiungendo al prodotto l'importo di € 671,39 così come disposto dall'art. 6 della legge 31 dicembre 1991, n. 415.