Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0344119
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
47
133
2445
2445
9785
11056
344119

Risoluzione 73/E - del 25/27/2011. L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 73/E del 25/07/2011 ha reso disponibili i codici tributo da utilizzare per il versamento del canone di concessione dai titolari di concessioni per l'esercizio della raccolta dei giochi a distanza di cui all'articolo .24 comma 13 della legge 88/2009 .L’articolo 24, commi da 11 a 26, della citata legge n. 88, detta le norme in materia di gioco a distanza, prevedendo, tra l’altro, i requisiti e le condizioni generali per il rilascio della relativa concessione. La risoluzione 73/E detta inoltre le modalità di compilazione del modello F24 Accise . Questi i codici tributo da utilizzare:
“5256” “Canone di concessione dei giochi a distanza ”;
“5257”“Penale per tardivo versamento del canone di concessione dei giochi a distanza ”;
“5258”“Interessi per tardivo versamento del canone di concessione dei giochi a distanza ”

Per quanto concerne le modalità di compilazione precisa che iva compilata la sezione denominata ““Sezione Accise/Monopoli ed altri versamenti non ammessi in compensazione”con l’indicazione:
* nel campo “ente” della lettera “M”;
* nel campo “provincia” la sigla della Provincia ove ha sede il soggetto tenuto al pagamento;
* nel campo “codice identificativo” del codice concessione, 
* nel campo “ mese” semestre cui si riferisce il versamento nel formato “MM” (“01” per il primo semestre, “02” per il secondo semestre)  
* nel campo “ anno di riferimento” l’anno cui si riferisce il versamento, nel formato “AAAA”. 
Il testo della risoluzione: risoluz.73/E