Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0344122
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
50
133
2445
2445
9788
11056
344122

Con la circolare 24 del 08.02.2013 , l'inps ha reso noto i minimali di reddito per artigiani e commercianti ai fini della la contribuzione,comunicando che l’Istituto, a partire dall’anno 2013, non invierà più le comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento in quanto le medesime informazioni potranno essere facilmente prelevate, a cura del contribuente munito di codice pin o di un suo delegato, tramite il Cassetto previdenziale nella sezione “Dati del mod. F24” Per l'anno 2013, il reddito minimo annuo da prendere in considerazione ai fini del calcolo del contributo IVS dovuto dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali è pari a € 15.357,00 ottenuto moltiplicando il minimale giornaliero di retribuzione degli operai dei settori artigianato e commercio in vigore al 1° gennaio 2013 (€47,07) per 312 ed aggiungendo al prodotto l'importo di € 671,39 così come disposto dall'art. 6 della legge 31 dicembre 1991, n. 415.

Le aliquote contributive da applicare al suddetto minimale per i titolari e coadiutori di età superiore a 21 anni sono le seguenti:
a) 21,75 per gli artigiani
b) 21,84 per i commercianti
a cui va aggiunto il contributo maternità nella misura di € 0,62 mensili come previsto dall'art 49 comma 1 della legge 488/99 per un totale di € 7,44 ( 0,62 x 12)
Per coadiutori di età inferiore a 21 anni le aliquote sono fissate nelle seguenti percentuali:
a) 18,75 % per artigiani
b) 18,84 per i commercianti
Sulla base del minimale contributivo di € 15.357,00 e delle aliquote stabilite i contributi dovuti sono riportati nella seguente tabella:


Per i periodi inferiore all'anno il suddetto minimale è rapportato ai mesi
- Artigiani (3.340,15 :12) + (7,44:12) = 278,35+0,62 = totale € .278,97
-Commercianti (3.353,97:12)+(7,44:12) = 279,50+0,62 = totale 280,12
I contributi vanno versati utilizzando il modello F24 in quattro rate alle seguenti scadenze:

Entro i termini del pagamento delle imposte va inoltre versato la quota di contributi a saldo del 2012 e acconto del 2013 dei contributi dovuti sulla quota eccedente il minimale. Per ulteriori chiarimento in merito ai versamenti dovuti per il reddito eccedente il minimale e le aliquote applicabili, nonché i contributi da versare per i collaboratori delle imprese familiari, affittacamere e produttori di assicurazione di terzo e quarto gruppo si rimanda ai chiarimenti forniti dalla circolare.
Il testo della circolare e scaricabile nella home page sezione download circ.24 del 08.02.2013