Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0344200
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
128
133
2445
2445
9866
11056
344200

Con l’approssimarsi delle scadenze di Unico arriva la proroga dei  versamenti in scadenza al 09.07.2012 della rata del 18.06.2012 (il giorno 16 sabato e quindi considerato festivo),ivi compreso l'imposta sulle attività finanziarie e cedolare secca. I versamenti cadenti il giorno 16.06.2012 possono pertanto essere eseguiti entro ll 09.07.2012 senza alcuna maggiorazione oppure entro il 20.08.2012 con la maggiorazione dello 0,40% , a disporlo il DPCM  del 06.06.2012.Le imposte scaturenti dal modello unico possono essere versate sia in unica soluzione  oppure mediante n. 5 rate mensili di uguale importo con la maggiorazione degli interessi di cui al comma 2, decorrenti dal mese di scadenza.Il pagamento deve essere ultimato entro il mese di novembre dell'anno di presentazione della dichiarazione.  I versamenti rateali per i titolati di partita Iva vanno effettuati entro il giorno 16 di ciascun mese mentre per i soggetti privati non titolari di partita Iva entro la fine di ciascun mese, (giorno 30 o 31) come previsto dall’articolo 20 comma 1(rateazione) e comma 4(maggiorazione) del Dlgs 241/1997.

Inoltre si ricorda che con la conversione in legge del decreto Semplificazioni (D.L. 16 del 02.03.2012) nella legge 44/2012 con l’art.3 quater è stata approvata a regime e resa definitiva la proroga degli adempimenti fiscali e dei versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza dal 1° al 20 agosto di ogni anno senza alcuna maggiorazione.I versamenti Irpef, addizionali,Irap, Iva, Diritto Camerale, e contributi previdenziali slittano pertanto dal 18 giugno al 9 luglio 2012 e dal 09.07.2012 fino al 20 agosto 2012 saranno effettuati con la maggiorazione dello 0,40%.Per effetto della proroga, slitta solo il termine per il pagamento in un’unica soluzione e l’importo della prima rata, mentre restano fermi i termini per il pagamento delle rate successive alla prima. Nelle tabelle che seguono si riporta il nuovo calendario delle scadenze come rideterminato e reso disponibile con la risoluzione 69/E del 21.06.2012 dalla stessa agenzia delle Entrate, con e senza maggiorazione ,sia per i soggetti non titolari di partita Iva (privati) sia per i soggetti Iva (persone fisiche o società) soggetti o meno agli studi di settore in relazione alla data in cui viene effettuato il versamento della prima rata , e dell'obbligo o meno per questi ultimi degli studi di settore.
SOGGETTI NON TITOLARI DI PARTITA IVA (DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE) CON VERSAMENTO 1° RATA IL 18.06.2012 SENZA MAGGIORAZIONE NON SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE

SOGGETTI NON TITOLARI DI PARTITA IVA (DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE) CON VERSAMENTO 1° RATA DAL 19.06.2012 AL 18.07.2012 CON LA MAGGIORAZIONE DELLO 0,40% NON SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE

TITOLARI DI PARTITA IVA(DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE) CON VERSAMENTO 1° RATA IL 18.06.2012 SENZA MAGGIORAZIONE NON SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE>

TITOLARI DI PARTITA IVA (DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE) CON VERSAMENTO 1° RATA DAL 19.06.2012 AL 18.07.2012 CON MAGGIORAZIONE DELLO 0,40% NON SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE

SOGGETTI NON TITOLARI DI PARTITA IVA (PERSONE FISICHE)CON VERSAMENTO 1° RATA IL 18,06,2012 SENZA MAGGIORAZIONE SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE

SOGGETTI NON TITOLARI DI PARTITA IVA (PERSONE FISICHE)CON VERSAMENTO 1° RATA DAL 10,07,2012 AL 20,08,2012 CON MAGGIORAZIONE DELLO 0,40% SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE

TITOLARI DI PARTITA IVA (PERSONE FISICHE) CON VERSAMENTO 1° RATA IL 09,07,2012 SENZA MAGGIORAZIONE SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE

TITOLARI DI PARTITA IVA (PERSONE FISICHE) CON VERSAMENTO 1° RATA DAL 10,07,2012 AL 20,08,2012 CON MAGGIORAZIONE DELLO 0,40% SOGGETTI AGLI STUDI DI SETTORE

Le Tabelle riportate sono quelle fornite dalla stessa Agenzia delle Entrate con la risoluzione 69/E del 21.06.2012. Per coloro che fossero interessati possono scaricarla al seguente link : RISOLUZIONE.69/E