Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0344167
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
95
133
2445
2445
9833
11056
344167

Legge Stabilità-Nuova riduzione per i costi auto-Dopo una prima stretta,riduzione dal 40% al 27,50%,della deducibilità dei costi relativi alle auto aziendali utilizzate promiscuamente o date in uso ai dipendenti per la maggior parte del periodo d'imposta introdotta dalla Legge Fornero con l’art. 4, co. 72 e 73,(L.92/2012), la legge di stabilità 2013 col comma 501 interviene nuovamente modificando ancora l'art.164 del T.U. delle imposte sui redditi riducendo ulteriormente la percentuale di deducibilità dei costi auto al 20%. La nuova percentuale di deducibilità avrà effetto su tutte le spese inerenti la gestione delle auto e cioè carburanti spese di manutenzione,assicurazioni ,bollo ecc.Resta immutata all'80% la deducibilità delle auto utilizzate da agenti e rappresentanti di commercio e al 100% per quelle attività il cui utilizzo e strumentale per l'esercizio della propria attività (taxi, scuole guide,concessionarie ecc.) 
Resta immutato anche il valore fiscalmente riconosciuto ai fini dell'ammortamento pari a 18075,99.
Per le auto aziendali concesse in uso ai dipendenti (per più di 183 gg l'anno) restano valide le riduzioni operate con la legge fornero (dal 90% al 70%) con tassazione in capo al dipendente (quale compenso in natura) del restante 30%, aumentando il reddito di quest'ultimo di una quota pari al valore di una percorrenza di 15.000 km moltiplicato per la tariffa ACI

La legge di stabilita interviene solo sull'art.164 del tuir , lasciando inalterate le disposizioni dell'art.19 bis 1 del dpr 633/72 pertanto nulla cambia per quando riguarda la deducibilità dell'iva relativa alle auto sia che esse siano utilizzate promiscuamente, sia che siano date uso ai dipendenti. Ai fini Iva restano pertanto valide le precedenti percentuali di detraibilità:
-40% per le auto utilizzate promiscuamente (sia per l'attività di imprese o professionale) sia ad uso privato
-100% per le auto che formano oggetto esclusivo dell'attività, (es. autoscuole,taxi ,autonoleggi, etc.) e per gli agenti e rappresentanti di commercio.