Sito Joomla

Login Utente

Utenti On Line

0344165
Visite Oggi
Visite Ieri
Visite Settimana
Visite Set.Scorsa
Visite del mese
Visite M.Scorso
Visite Totali
93
133
2445
2445
9831
11056
344165

Il Dl 70/2011 noto come Decreto Sviluppo prevede numerose agevolazioni sia a per le imprese che per i e privati Vediamo in particolare le principali agevolazioni a che interessano le imprese ,in particolare per quelle del mezzogiorno.Vediamo in sintesi le semplificazioni fiscali:
Semplificazioni fiscali
1) Abolita la comunicazione all’Agenzia delle entrate per i lavori di ristrutturazioni che godono della detrazione del 36 per cento;Viene inoltre soppresso l’obbligo di indicare separatamente in fattura il costo della manodopera.
2) Viene introdotta la possibilità per il contribuente di convertire entro 120 giorni dalla presentazione della dichiarazione dei redditi ,la richiesta di rimborso d’imposta espressa nelle dichiarazione dei redditi in richiesta di credito da utilizzare in compensazione con modello F24 ;

3) Non sarà più necessaria , per importi minori, la richiesta per ottenere la rateizzazione dei debiti tributari conseguenti al controllo della dichiarazione ai sensi del 36 bis , ed esclusione della fideiussione per la prima rata;E’ ora possibile avvalersi del pagamento rateizzato senza necessità di presentazione della richiesta, in un numero massimo di 6 rate trimestrali, anche degli importi fino 2.000 euro.
4) Aumenta da 150 a 300 euro l’importo per potere riepilogare in un solo documento le fatture ricevute nel mese;
5) Nuova opportunità di rideterminare il valore di acquisto dei terreni edificabili e delle partecipazioni, con il pagamento di un’imposta sostitutiva.
6) I contribuenti in contabilità semplificata potranno avvalersi della deduzione integrale delle spese fino a 1.000 euro totalmente nel periodo d’imposta di ricevimento della fattura , anche dei costi relativi a contratti a corrispettivi periodici, di competenza di due periodi d’imposta di importo non superiore a Euro1.000. Decade pertanto l’obbligo della rilevazione dei ratei e risconti 
8) Schede carburanti : Non dovranno essere più compilate se l’utente pagherà ai distributori con moneta elettronica.(carta di credito,bancomat i strumenti equivalenti)
7) Sono stati aumentati i limiti di ricavi, al di sotto del quale è consentito la tenuta della contabilità semplificata Vengono definiti nuovi limiti di ricavi ,come da tabella che segue, per la contabilità semplificata:

Distruzione dei beni obsoleti :Raddoppia l valore dei beni che le distruggere, perché obsoleti, avvalendoli dell’autocertificazione(atto notorio). Tale valore passa dagli attuali 5.000 euro a 10 mila euro
Spesometro : Vengono esclusi dallo spesometro i pagamenti con carte di credito, di debito o prepagate emesse da operatori finanziari
Rinegoziazione dei mutui ipotecari: I soggetti che hanno stipulato un mutuo ipotecario di ammontare non superiore a E. 150.000 per l’acquisto o ristrutturazione di immobili adibiti ad abitazione principale a tasso variabile, potranno rinegoziare tale mutuo applicando un tasso annuo nominale fisso. Condizione necessaria richiesta per la conversione del mutuo è la regolarità dei pagamenti delle rate senza ritardo e un’attestazione ISEE non superiore a 30.000 euro